DIANA LILJELUND – Biografia
Diana Liljelund è nata a New York City nel 1960. Di origini scandinave – svedese da parte di padre, finlandese da parte di madre – ha ereditato dai genitori la passione per la vita all’aria aperta e una comprensione quasi mistica per il mondo della natura, retaggio che continua a esplorare e a investigare nel suo lavoro creativo tramite un ampio spettro di mezzi espressivi.
Artista e architetto, Diana lavora nella pittura, l’incisione Monotype, le installazioni Land Art e la progettazione di edifici con lo stesso processo investigativo che è il cuore della sua metodologia creativa. La sua spinta creativa viene dalla convinzione che la creazione nasca dall’esporre e dal celebrare ciò che già esiste, e dall’esplorare le possibilità contenute in una determinata circostanza. Stabilito un determinato punto di vista, l’ispirazione per individuare soluzioni creative emerge dal contesto stesso.
Nel 1985 Diana Liljelund ha portato a termine un corso di laurea e specializzazione in Architettura e un corso di laurea in Studi ambientali alla University of Waterloo, Canada, con un programma di studi a Roma, Italia nel 1982. È tornata a insegnare Progettazione nel ‘Rome Program’ della University of Waterloo (Canada) e del Pratt Institute (New York) nel 1988-99.
La sua formazione artistica è stata un’evoluzione scaturita da questi portali della progettazione e dell’architettura. L’ambiente naturale ha continuato a ispirare la sua produzione artistica e la sua progettazione architettonica; e all’inizio della sua carriera ha volutamente sia studiato sia lavorato con architetti e progettisti che incoraggiavano questa connessione con la natura. Inizialmente, ha lavorato nello studio Alvar Aalto Architects a Helsinki, Finlandia; poi negli uffici della Arthur Erickson Architects, in Canada. Due situazioni in cui si enfatizzavano gli attributi organici di un processo di progettazione ispirati dagli elementi della natura: le opere realizzate da quei due studi di architettura sono state per Diana Liljelund di enorme importanza per la sua comprensione della progettazione e del processo creativo.
È seguita una variegata e prolungata carriera internazionale nella pratica dell’architettura in Europa e in Nord America, che si è poi trasformata in un’attività di consulenza freelance nella progettazione. Parallelamente a questo percorso nel campo dell’architettura, ha continuato a realizzare e a esporre opere artistiche, oltre a curare collezioni d’arte per progetti di costruzione.
Questa dualità e passione per l’espressione sia nel campo dell’arte che in quello della progettazione è stata una costante della sua vita, ed è una caratteristica evidente nella qualità composita delle sue opere artistiche e il motivo per cui trova il carattere spontaneo del processo dell’incisione Monotype così invitante.
Artista autodidatta, trova ispirazione nei ritmi e nei disegni, nella struttura delle forme, nelle trame e nei colori della natura. Attraverso il suo processo artistico cerca di comprendere il nostro posto nel mito e nel mistero di questa più ampia sensibilità.
Le sue opere artistiche sono state esposte negli USA, in Norvegia, Germania, Francia, Finlandia, e in molte collezioni private e aziendali. Nel 2008 è stata invitata a esporre al Nordic Heritage Museum di Seattle, USA.
Diana crede che sia di fondamentale importanza per la nostra civiltà osservare, partecipare e rispettare il nostro rapporto con la bellezza del mondo naturale, e così facendo trovare i nostri punti in comune. “In natura possiamo sempre essere certi che dove c’è il colore verde ci sarà sempre il colore rosso, se ci fermiamo abbastanza a lungo per osservare e celebrare insieme quella realtà”.
Attualmente, Diana Liljelund vive del Sud della Francia dove trae un’ispirazione artistica quotidiana dal magico paesaggio dei dintorni naturali; gestisce una galleria e una residenza artistica aperte per una parte dell’anno nell’edificio in pietra ristrutturato del suo atelier e continua nel suo lavoro di consulenza nella progettazione artistica e architettonica.

Be Sociable, Share!