Romeo Mesisca

Pittore
Anno di nascita

1944

BIO
Romeo Mesisca è nato a Roma nel 1944. Nel 1957 in occasione di lavori di ristrutturazione nella casa dei genitori, a soli 13 anni inizia a prendere confidenza con la pittura, copiando una autoritratto di Matisse, usando come colori, le tinte da parati e come supporto una tela di iuta fissata dal padre su un telaio di legno improvvisato. Nel1965 Mesisca inizia l’attività partecipando alle manifestazioni artistiche che si svolgevano sulla scalinata di Trinità dei Monti e nella galleria Colonna (oggi galleria Alberto Sordi) in primavera ed in autunno, venendo a contatto con gli artisti esponenti del famoso gruppo “I ragazzi di P.zza del Popolo” di cui Mario Schifano, Tano Festa, Giosetta Fioroni ed altri molto attivi in quel periodo a Roma nel quadrilatero P.zza di Spagna-P.zza del Popolo-Via Margutta – P.zza Navona. Nel 1968 dopo aver conseguito la maturità, in occasione della permanenza a Mantova per il servizio militare frequenta per oltre una anno il museo del Mantegna, dove a l’occasione di po ter approfondire la conoscenza e lo studio particolareggiato del grande pittore. Negli 70° esponendo nelle sale della Galleria Nazionale D’Arte Moderna a Roma inizia ad avere i primi contatti diretti con personaggi importanti e famosi artisti del mondo culturale di Roma. Nel 1971 si unisce in matrimonio con Rossana Gavazza e nasce il loro unico figlio Stefano. Nel 1972 inizia la professione d’insegnante che non gli impedisce ad impegnarsi nella pittura esponendo insieme a Fiume, Fischer, Attardi, Guttuso, Calabria, Purificato. Nel 1973: – espone nella sua prima personale nella Galleria D’Arte “ Il Pendolo” di Romae in varie collettive insieme a Fiume, Pievanini, Isola, Attardi, Calabria, Monachesi, – nello stesso anno partecipando alla 3^ Biennale di Monterotondo (Roma) a l’occasione di conoscere lo scrittore Leonida Repaci fondatore del premio letterario “ Il Viareggio” che gli conferisce una targa ricordo per la pittura. Nel 1974 per l’edizione 1974/1975 dalla fondazione “ Ars Dictandi” gli viene conferito il Campidoglio D’Oro del Comune di Roma. La frequentazione con ii Pittori Alberto Sughi, Remo Brindisi ed altri fortifica la passione e l’impegno artistico nella pittura. Nel 1976 entra a far parte del movimento politico sindacale, incontra Renato Guttuso senatore del P.C.I. che influirà in modo determinante sul suo futuro artistico. Nel 1977 conosce il mercante d’arte A. Bellisi titolare di Gallerie d’arte ad Abdijan in (Costa D’avorio) e a Parigi che gli offre anche se per un anno una collaborazione espositiva. Nel 1980 viene invitato da Diana Gripenberg nipote del poeta scandinavo Bertel Gripenberg fondatrice e curatrice del movimento artistico “ ZULEIKA“ che con molte iniziative espositivi per alcuni anni era presente nel panorama artistico italiano. Il movimento Zuleika nonostante l’enorme impegno della fondatrice non ebbe l’esito sperato, in quanto, il movimento pittorico “Transavanguardia” fondatore il critico d’arte Bonito Oliva riuscì a creare un interesse maggiore tra i nuovi movimenti artistici che si affacciavano nel mondo dell’arte. Nel 1981 entra a far parte del gruppo di Pittori del Radio Giornale esponendo ogni mese nella ex Galleria Colonna insieme ad alcuni pittori del gruppo dei “Ragazzi di P.zza del Popolo” Nel 1982 conosce Dario Ruffino titolare della galleria D’Arte “ La Parametro” di Via Margutta che gli commercializza i lavori presentandoli alle prime vendite televisive insieme a Remo Brindisi,Ezio farinelli, Bruno Landi, Aldo Pievanini, Lino Tardia- Nel 1983 conosce Rossana Coglitore titolare della Galleria D’Arte“Derna” di Roma dove avvia una lunga collaborazione artistica. Dal 1984 al 1987 lo vede partecipe in numerose esposizioni e personali in varie città Italiane come:(Ferrara,Milano,Pesaro,Napoli,Roma,Cosenza etc.) Nel 1988 viene invitato ad esporre su iniziativa della UIL Confederale nelle sale dello Stenditoio del S.Michele a Roma nella mostra “ L’Arte contro l’AIDS “ a sostegno della battaglia in atto in quegli anni contro la malattia virale. Nel 1990 si trasferisce nella zona nord di Roma (Colli D’Oro) nello studio lasciato dal pittore Pasquale Monaco trasformandolo poco alla volta in una “bottega d’arte” aperta al pubblico trasferendo le sue conoscenze tecniche del disegno e della pittura. Nel 1994 partecipa su invito alla biennale d’arte “ THE 2nd Sapporo International Prin “ a Sapporo (Giappone) Nel 1996 è invitato dalla Galleria d’arte “ La Sfinge ”di Roma diretta da Mauro Borgiani per una personale in occasione dell’uscita della monografia edita da “Bor Art “ di Roma con la quale seguirà per alcuni anni una collaborazione artistica espositiva. Conosce Roberto Giuliani titolare della Galleria D’Arte “ Il Collezionista “ di Tarquinia (VT) con la quale avvierà un periodo espositivo in Italia ed all’estero Nel 1997 riceve la nomina di rappresentante degli artisti italiani nella “Commissione Regionale del Lazio ”della“Legge200” (per l’aggiudicazione delle opere d’arte da installare negli immobili pubblici ) insieme allo storico d’arte Prof. Giuseppe Appella e il Prof.Claudio Strinati sovraintendente dei Beni Culturali del Lazio. Nel 1998 incontra Roberto delle Fave direttore della Galleria D’Arte “ RDF “ di Roma con la quale seguirà una importante collaborazione artistica. Nel 2000 inizia una collaborazione con la Galleria D’Arte “ L’Occhio….in Arte “ di Roma e in occasione di una personale conosce il critico d’arte e giornalista del GR2 RAI Dott.Augusto Giordano che gli fa dono di una targa ricordo dell’evento. Nel 2001 invitato dal Comune di Tuscania (VT) espone con una personale nell’ex Tempio di S.Croce in occasione dei festeggiamenti del centenario della nascita di Giuseppe Cesetti con una notevole risonanza di critica e della stampa locale e nazionale. Nel 2003 è presente alla fiera di Padova con la Galleria “Elisir Art Gallery” di Bari diretta da M. Sollecito. Nello stesso anno avvia una serie di esposizioni in Via Veneto a Roma presso l’hotel “ THE BOUTIQUE” in occasione dell’allora nascente formula “ L’arte negli alberghi ”. Nel 2004 conosce Maria Cretoni titolare della Galleria D’Arte “ Bottega D’Arte “ di Morlupo (RM) dove inizia una collaborazione artistica esponendo insieme a Vespignani, Sughi Guttuso , Fiume ed altri. Termina l’incarico d’insegnante e contemporaneamente anche l’impegno politico della suola dedicandosi a tempo pieno alla professione di Pittore. Nel 2005 incontra il Gallerista Ulderigo Cicerchia titolare della Galleria d’Arte “ Praeneste Arte “ di Palestrina (RM) con la quale attiva una breve collaborazione artistica. Nello stesso anno viene invitato a rappresentare con una esposizione l’Italia alla “ 5° Edizione” della “ Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea “ a Firenze . Con l’occasione viene pubblicato il catalogo “LA REALTA’ INTERIORE ” con presentazione del critico d’arte Prof. Dott. Gioirgio Falossi. Conosce la Dott.ssa Maria Rosaria Lorenzoni titolare della della Galleria D’Arte “ Umbria Arte” e partecipa ad alcune sue esposizioni nel ” Palazzo Boccarini di Amelia “(TR) Nel 2006 Il mensile “ ERA 2000 ”di Gennaio-Febbraio 2006“ ERA 2000 ” gli dedica una ampia intervista come rappresentante dei pittori che degli anni 60-70 frequentavano la famosa strada degli artisti Via Margutta a Roma Conosce il mercante d’arte “ Libero Patrizi “ titolare della “Novart Contemporanea” Società d’intermediazione per la vendità di opere d’arte in tutto il territorio nazionale Conosce il Gallerista Federico Bellini dell’Ass.ne “Arte X” che invita Mesisca ad esporre in varie gallerie della provincia di Firenze. Nel 2007 conosce il critico d’arte Maria Teresa Prestigiacomo che avvia un a breve collaborazione artistica esponendo nel palazzo Correr di Venezia Nel 2008 avvia una collaborazione con Lucia Rocca titolare della Galleria d’arte “Firme d’Autore” di Giarre (CT) Nel 2009 firma un contratto di esclusiva con la Società I-LXY di Bologna diretta da Monica Zanichelli per la commercializzazione per un anno in 16 paesi dell’Estremo Oriente . Nel 2010 viene pubblicato il libro monografico “Raccontare la vita con il colore” edito dalle Società Artenews e I-LXY s.r.l. di Bologna Nello stesso anno avvia una collaborazione di permanenza con la Galleria D’Arte “ ARTE SPAZIO” di Sassari Nel 2012 è invitato a partecipare all’iniziativa internazionale “Artisti e Capre” ideata da Vittorio Sgarbi a Pesaro Nel 2014 partecipa su invito alla 1° Biennale D’Arte Internazionale di Benevento Nel 2015 collabora con la Casa D’Aste “ Base Zero” di Milano Nel 2016 riceve il 1°premio per la Pittura con “Medaglia D’oro” al Premio “Apollo Dionisiaco “ dall’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea di Roma. Nel 2017gli viene conferita la Laurea Honoris Causa dall’Accademia Internazionale dei Dioscuri con la motivazione “ Per aver contribuito a divulgare con grande successo la cultura dell’arte in italia ed all’estero ” Nello stesso anno gli viene offerta la Presidenza della Commissione Tecnica al premio ISIDE a Benevento Nel 2018 è invitato della Galleria ESS&RRE di Roberto Sparaci di Ostia (RM) a partecipare alla “ Fiera dell’Arte Moderna e Contemporanea di Roma d’Arte Expò “ Nel 2020 si trasferisce ad Ariccia RM) e con lo studio a Genzano di Roma (RM) nella famosa strada dove ogni anno viene inaugurata dal 1778 l’infiorata Conosce Alessandra Altieri titolare della Galleria “ Art Saloon” ad Ariccia (RM) dove avvia una collaborazione espositiva. Nel 2021 Viene inserito nell’Annuario D’Arte Moderna del 2021 edito dall’Acca Editrice di Roma Nel 2023 la Galleria d’Arte “ACCORSI ARTE “ di TORINO e VENEZIA diretta dalla Dott.ssa Daniela Accorsi gli offre una collaborazione con permanenza . Nello stesso anno avvia una collaborazione con permanenza con la Galleria D’Arte “ ARONE & ARONE” di Gerace e Locri (RC) Nel 2024 Viene invitato dal Comune di Apice (BN) ad esporre con una personale nelle sale dell’Ex Comune di Apice Vecchio (BN) in contemporaneità delle festività Natalizie nel Castello dell’Ettore. Espone con la Galleria AccorsiArte di Torino e Venezia al Museo Bellini di Firenze Su commissione della Basilica di Santa Maria degli Angeli di Pietrelcina (BN) esegue un grande dipinto raffigurante San Pio (Padre Pio) con i giovani.

Le opere di Romeo Mesisca

Sei un artista?

Scegli Accorsi Arte per esporre le tue opere

Contatti

Via Fratelli Calandra 9, Torino
Da  Mercoledì a Sabato
15:00 – 19:00

Castello, Calle dei Forni 2265 Venezia

accorsiarte@gmail.com
+39 342 092 9640

Accorsi Arte © 2022 | TUTTI I DIRITTI RISERVATI | P.IVA 97777620010